nuraghe Tresnuraghes

Nell'area meridionale si erge il nuraghe Tresnuraghes, del tipo a tholos complesso. Appare controllato dall'alto dal nuraghe Sa Chintosera (Ossi) che si impianta su un'altura dalla quale si gode di un ottimo dominio visivo e che doveva esercitare il controllo dell'areale di Tresnuraghes. Il nuraghe, del tipo "a tholos complesso", si conserva per un'altezza considerevole. L'opera muraria dei nuraghi individuati nel territorio è generalmente poligonale, costituita da grossi massi irregolarmente sbozzati, messi in opera con ausilio di materiale di rincalzo e, talvolta, malta di fango (quale è il caso del nuraghe Tresnuraghes). Nel paramento murario si individuano comunque dei filari più o meno regolari. Il crollo di parte della torre di questo nuraghe consente di osservare l'articolazione dello spazio interno: a sinistra, nello spessore murario si individua la scala d'andito, a destra la camera. Per quanto attiene alle aree abitative relative a quest'epoca si rilevano tracce relative a un villaggio presso il nuraghe Monte Sant'Andria ove si individuano, tra la fitta vegetazione, brevi tratti murari. In località Zipirianu è stata individuata una struttura circolare che parrebbe pertinente a una capanna nuragica in associazione a frammenti ceramici relativi a quest'epoca.

Data di pubblicazione:
09 Febbraio 2021
Immagine non trovata

Ultimo aggiornamento

Mercoledi 10 Febbraio 2021